Mania di perfezione e controllo: come liberarsene (e vivere meglio)

Mania-di-perfezione

Esiste un filo sottile che separa l’essere precisi e scrupolosi dal perfezionismo patologico, e sono in molti ad oltrepassarlo senza rendersene conto.

Essere meticolosi e attenti ai dettagli è sicuramente un pregio, ma quando la precisione sfocia in una vera e propria mania di perfezione vi è il rischio di vivere in uno stato di ansia e frustrazione.

Il motivo è molto semplice: chi ha a che fare con manie di perfezionismo si pone generalmente obiettivi irrealistici, che puntualmente non riesce a portare a termine.

Sarebbe molto più facile accettare il fatto che l’essere umano è per sua natura imperfetto, ed è impossibile avere sempre il controllo su qualsiasi cosa e vivere senza sbagliare mai nulla.

Anche per liberarti della mania di perfezione e controllo, la tua agenda motivazionale può esserti di grande supporto, per fissare obiettivi che siano concretizzabili senza dover ricorrere a sforzi sovrumani e, sopratutto, senza autoimporti regole assurde.

Manie di perfezionismo: come riconoscerle

Hai organizzato una cena con amici e hai passato ore e ore a preparare le portate e la tavola, pulire casa ec., senza essere soddisfatt* del risultato? 
Nonostante stessi poco bene, hai comunque deciso di fare sport, aggravando la tua condizione di salute pur di non saltare neanche un allenamento?
Prima di consegnare un lavoro hai passato ore e ore a revisionarlo, correggerlo, apportare modifiche?
Ecco, sono questi i casi in cui dovresti riflettere sul fatto che potresti avere un problema con le manie di perfezionismo.
Non è niente di grave o di preoccupante: la mania di perfezione è molto più comune di quanto si pensi, ma tuttavia è bene saperle riconoscere e allontanare, poiché può gravare pesantemente sulla qualità della vita, e comprometterne molti aspetti, tra cui quello professionale, relazionale, sentimentale.

Manie di controllo: perché è bene liberarsene

Normalmente chi soffre di mania di perfezione non è disposto ad accettare i suoi stessi limiti e tende a porsi obiettivi che sono impossibili da raggiungere.
Questo meccanismo è molto pericoloso perché di fronte ad un normalissimo errore, subentra un profondo senso di inadeguatezza, che genera a sua volta frustrazione e infelicità.
Bisogna sottolineare che perfezionismo e ansia viaggiano spesso di pari passo e che sono uno la naturale conseguenza dell’altro.
Liberarsi delle manie di controllo nella maggior parte dei casi richiede un grande sforzo di volontà e autoanalisi, anche se, nota bene, ci sono casi in cui la mania di perfezione raggiunge uno stato patologico tale per cui è bene parlarne con qualcuno di competente.

Perfezionismo e ansia: allontanarli con l’aiuto della tua agenda motivazionale

Avere il controllo su tutto è umanamente impossibile e prima lo si accetta, prima si comincia a vivere meglio.
In questa presa di coscienza, la tua agenda motivazionale può essere un valido supporto, per monitorare obiettivi, attività e focus personali e rendersi conto di quando ci si sta sovraccaricando troppo.
Quando ti trovi a compilare la mappa obiettivi a inizio mese, prova a soffermarti e riflettere su ciò che stai scrivendo e se stai pretendendo troppo da te stess*.
Non avere paura di confrontarti con qualcuno di cui ti fidi e di chiedere un parere sulle scadenze che ti stai dando o sui traguardi che intendi raggiungere.
Nel momento in cui ti accingi a compilare il tuo Planner settimanale o mensile, imponiti dei limiti e sii attent* a non voler fare troppe cose in troppo poco tempo.
Imparare a pianificare in modo realistico ed equilibrato è fondamentale per allontanare perfezionismo e ansia.

E se non hai ancora un’agenda motivazionale Life Planner con te, non attendere oltre e clicca QUI.

Share this post