Lettering tips: 5 consigli per migliorare la calligrafia con il bullet journal

Lettering-tips

Vuoi personalizzare il tuo diario BuJo rendendolo bello anche esteticamente? La calligrafia del bullet journal è uno dei primi passi da cui partire per iniziare questa nuova avventura nel modo giusto. 

Pensi di non essere capace? Puoi sempre studiare un metodo per mettere a punto delle scritte del bullet journal gradevoli alla vista, ma anche chiare e funzionali al contesto. Come per la maggior parte delle cose, ci vuole preparazione.

Ci vogliono allenamento e costanza, ma i benefici non mancano. Potrebbe non risultare immediato, infatti, comprendere come imparare il lettering. Ancora più difficile, ma non impossibile, se non si sa bene in che cosa consista e se non si sia mai sperimentato. 

Quali caratteri utilizzare per il proprio BuJo? In poche e semplici mosse puoi capire quali bullet journal fonts preferire per il tipo di diario che hai in mente. Non pensare che la cura per l’hand lettering sia qualcosa di datato, anzi, proprio nell’era digitale è qualcosa che è tornato di moda grazie ai social.  

Poter avere a disposizione un proprio BuJo e cimentarsi nel lettering per il bullet journal ti permette di ritagliarti un po’ di tempo solo per te e dedicarti mentalmente a quelle che sono le tue priorità e i tuoi passatempi. Ritrova il sorriso e l’amore per i dettagli con il notebook puntinato di Life Planner. 

Scritte del bullet journal: precisione o creatività?

Il BuJo è diario personalizzato, ideale per coloro che pensano che una classica agenda non sia abbastanza per annotare tutte le cose che si desidera segnare nelle proprie pianificazioni giornaliere, settimanali, mensili. Il Bullet Journal è un metodo perfetto per appuntare appuntamenti e to do list di vario tipo, ma anche per tenere traccia di dimagrimenti, workout, andamento del sonno e dell’umore. Quale calligrafia del bullet journal utilizzare? La calligrafia, di per sé, è l’arte di scrivere in modo elegante e regolare le lettere, che vengono tracciate a mano libera. Tendenzialmente, anche nell’utilizzo del BuJo e per le scritte del bullet journal, prevale l’aspetto creativo e artistico, sulla scia dell’improvvisazione. In ogni caso puoi seguire qualche dritta per avere un risultato impeccabile anche se sei un neofita della materia.  

Come imparare il lettering in poche mosse

Saper scrivere bene a mano libera non deve essere un compito solo per gli studenti delle elementari. E non è solo un vezzo da intellettuali e scrittori. Sono sempre di più gli adulti che, con appositi corsi e workshop online, studiano la calligrafia del bullet journal o per altri contesti. È un passatempo che rilassa e permette di lasciare un segno, concretamente su un foglio bianco, ma anche dentro di noi, come forma di introspezione e riflessione. Se vuoi capire come imparare il lettering e ottenere un risultato uniforme per il tuo BuJo puoi iniziare allenando la tua mano prima di dedicarti al diario. Munisciti di matite e gomma, di pennarelli ed evidenziatori, oltre al notebook. Per evitare sbavature, solleva la mano dal foglio ogni volta che completi un tratto. Mantieni sempre la stessa inclinazione della mano. Non hai idea di come fare a unire due lettere? Nel dubbio, lasciale separate. Ricorda, infine, che deve essere soprattutto un piacere: divertiti!

Bullet journal fonts

Quando inizierai a tenere il tuo BuJo ti accorgerai facilmente che avrai la curiosità di sperimentare, anche per quanto riguarda le scritte del bullet journal personale. Se è la prima volta che affronti questo contesto, o se vuoi perfezionare la tua tecnica, tieni a mente che ci sono alcune indicazioni di massima che puoi seguire per scegliere i giusti bullet journal fonts. Un aspetto importante è la leggibilità dei singoli caratteri e dipende da elementi come lo spessore, la presenza o meno di grazie, il kerning (“crenatura”, la riduzione dello spazio in eccesso fra coppie specifiche di caratteri, per ridurre gli spazi bianchi e rendere più omogeneo il testo), e poi ancora la spaziatura o l’interlinea. In generale i font calligrafici, vezzosi e decorativi, funzionano di più con testi brevi. Per quelli lunghi, è meglio optare per font più leggibili come quelli dei quotidiani. Nulla vieta di crearti un tuo font personale! Ricorda di stabilire le misure tra le lettere e lo spazio tra l’una e l’altra parola, magari aiutandoti con un righello. Soprattutto le prime volte puoi procedere prima con matita e gomma e poi ripassare con pennarello o pennino. Mentre sei all’opera copri il resto del foglio con un altro foglio di carta, in modo da non rischiare di sporcare la pagina. 

Lettering bullet journal: Life Planner 

Qualsiasi forma e aspetto tu voglia dare al tuo bullet journal, è fondamentale che siano in linea con la tua personalità e le tue esigenze di tutti i giorni. Prima di dedicarti a imparare come fare le scritte del bullet journal o perfezionarti nel lettering, scegli il modello di BuJo adatto a te e ai tuoi gusti e personalizza il tuo bullet journal con stile secondo la tua indole e la tua creatività. Scopri la collezione 2020-2021 e scegli tra 9 colori più un’edizione limitata con la copertina illustrata da Fradesign [IMAGE]. Ami i colori e vuoi sbizzarrirti per dare più vivacità allo stile del tuo bullet journal? Cerca tra gli accessori Stabilo Pastellove e Pen 68, che puoi acquistare insieme al bullet journal e all’agenda 12 mesi classic black in uno dei Pack speciali: scopri la combinazione perfetta per te! Puoi acquistare il tuo bullet journal e altro cliccando qui.

Share this post