Obiettivi professionali: cosa scrivere nel CV?

Obiettivi-professionali

Spesso sentiamo che è arrivato il momento di cambiare strada sul lavoro. Avere chiari gli obiettivi professionali che si vogliono raggiungere è molto importante, sia per chi aspira a un avanzamento nella carriera sia per chi è alle prese con le prime esperienze lavorative.

In tutti i casi, è fondamentale riportare tutto quanto al meglio nel proprio curriculum vitae, anche per quanto riguarda gli obiettivi professionali. Un cv da esempio? In realtà non esiste un unico format valido, ma, come vedrete in seguito, ci possono essere alcuni aspetti imprescindibili da tenere presente.

Allo stesso modo è importante saper personalizzare il cv. Cosa scrivere negli obiettivi professionali? Prima di rispondere a questa domanda, cercate di capire che cosa volete davvero a livello lavorativo entro un tempo definito e domandatevi se sono ipotesi verosimili o meno.

Vi aiuterà non solo a far colpo sul recruiter, ma soprattutto a far sì che possiate raggiungere gli obiettivi professionali che vi siete prefissati senza perdere tempo ed energie e risorse.

Un’alleata valida è la agenda planner targata Life Planner, che con i suoi spazi e i suoi strumenti vi segue passo passo nel vostro cammino di crescita a 360 gradi. Abbraccia il cambiamento e cavalcalo insieme a Life Planner.

Obiettivi professionali e cv: qualche esempio

Non esiste un curriculum perfetto o un unico modello a cui riferirsi, anzi. È importante differenziare e personalizzare il documento in base alla candidatura, al proprio profilo, al tipo di settore a cui ci si rivolge e naturalmente agli obiettivi professionali. Ma si può prendere spunto dai formati più diffusi e considerati anche dalle risorse umane. Un buon cv deve essere chiaro, ordinato, sintetico ed esaustivo. Deve infatti permettere al recruiter di poter tracciare un vostro quadro sia a livello personale che lavorativo. Oltre agli obiettivi professionali, nel cv per esempio va spiegato chi si è, dando un’idea immediata delle proprie competenze e delle proprie soft skills. Qual è stato il proprio percorso formativo e le esperienze maturate in precedenza. Segnalate sempre quali ruoli e mansioni avete ricoperto. E concludete indicando a quale ruolo si ambirebbe per il futuro e, appunto, quali sono i vostri principali obiettivi professionali.  

Cosa scrivere negli obiettivi professionali

Fino a qualche tempo fa gli obiettivi professionali nel cv venivano descritti in modo molto generico, il che non era d’aiuto per i recruiter. Anzi, confondeva e non entusiasmava chi, poi, doveva poi valutare i candidati e le candidate. Certo non li predisponeva al meglio in fase di valutazione. Mostrarsi decisi e con le idee chiare può farvi mettere a segno un punto a vostro favore fin dall’inizio, quindi vediamo cosa scrivere negli obiettivi professionali. Vedrete, è un modo per suscitare subito interesse e curiosità agli occhi delle risorse umane e di un potenziale nuovo datore di lavoro. Prendetevi un po’ di tempo. Una volta che avrete chiari nella vostra testa i traguardi che volete raggiungere, personalizzateli in base alla posizione lavorativa per la quale vi candidate, in base alla mansione richiesta, alla mission e ai valori dell’azienda in questione. Attenzione, non focalizzatevi troppo su ciò che desiderate voi, ma specificate soprattutto in che modo sareste in grado di far fronte alle necessità aziendali, sulla base delle competenze e degli strumenti a vostra disposizione.

Come raggiungere gli obiettivi professionali

Sembra scontato e superfluo sottolinearlo, ma ricordate che nel cv, e prima ancora nella vostra testa, gli obiettivi professionali che vi ponete devono essere realistici e credibili anche agli occhi di chi esamina il vostro profilo. In caso contrario potreste essere (giustamente) valutati in modo non favorevole da un recruiter, che potrebbe considerarvi poco concreti e potenziali perditempo. Prima di capire come raggiungere gli obiettivi professionali, con obiettività considerate se effettivamente sono mirati, se possono essere sottoposti a dei criteri di valutazione oggettivi, se sono rilevanti per la vostra carriera e per l’azienda in cui intendereste lavorare, se possono essere raggiunti in un tempo stabilito, e che questo sia ragionevole. Un passo successivo consiste nel mettere a punto un plan che vi permetta di proseguire verso le mete prefissate ed esponetelo al recruiter. Darete l’idea di essere motivati e determinati. Sarà apprezzato.

Obiettivi professionali e agenda planner

Life Planner non è una semplice agenda, ma un supporto reale per tagliare i traguardi che volete raggiungere, oltre agli obiettivi professionali, e trovare la giusta motivazione nell’affrontare le sfide quotidiane. Tutti desideriamo rendere la nostra vita quella che abbiamo sempre desiderato. Pianificare le tue azioni con l’agenda planner Life Planner vi aiuterà ad avere una visione chiara e completa del lavoro dei vostri sogni, di come ottenerlo e della vostra vita in generale. Solo trasformando le vostre intenzioni in azioni potrete cambiare la vostra realtà professionale e personale. L’agenda Life Planner e il suo design sono studiati per guidarvi in un vero e proprio processo di cambiamento e crescita interiore, con effetti esteriori visibili e tangibili, dallo studio al lavoro fino alle relazioni. Scegliete il vostro modello preferito e acquistatela ora qui.

Share this post