Perché è importante svuotare la mente a fine giornata

svuotare-la-mente

Certe giornate sembrano non finire mai e sono parecchio complicate da gestire. Si arriva a sera spossati e privi di energie. Allo stesso tempo, si fa fatica a svuotare la mente: appena cerchiamo di staccare la spina, pensieri e preoccupazioni tornano a non darci tregua.

Siamo così concentrati a non pensare a un determinato problema che invece, alla fine, nel nostro cervello sembra ronzare solo quello. Come liberare la mente, allora? Andare avanti a tormentarci con domande e quesiti a cui non possiamo dare risposta immediata non ci aiuterà di sicuro.

È fondamentale prendere distanza da quel che ci assilla e fare ordine e pulizia dentro di noi. Nei prossimi paragrafi trovate alcuni esercizi per rilassare la mente che vi serviranno per recuperare calma e serenità e incamerare nuove energie positive.

L’agenda coaching Life Planner può essere di supporto anche in questo genere di attività. Si può utilizzare anche come diario per annotare le riflessioni che emergono da brevi sedute casalinghe di meditazione. Non pensate a chissà quali pratiche orientali strane, ma imparate a guardare dentro voi stessi e a ritrovarvi.

Come liberare la mente: ascolta di più te stesso  

A volte quello che ci fa stare male sono le parole altrui. Soprattutto in una società come la nostra che vive di immagine e apparenza siamo abituati a vederci attraverso lo sguardo degli altri. Il che, spesso, ci provoca malessere e fastidi, tanti che poi abbiamo difficoltà a svuotare la mente. Prendersi del tempo per sé e riflettere in modo critico su determinati rimproveri, polemiche, giudizi negativi che magari ci hanno fatto stare male e, se è il caso, parlarne con una persona fidata ci può aiutare a inquadrare con lucidità le situazioni. Capire come liberare la mente serve a vivere il confronto con gli altri come modo per migliorarsi, ma, allo stesso tempo, contribuisce a rimanere centrati su se stessi e a non dare troppo peso a quello che viene detto all’esterno.

Esercizi per rilassare la mente attraverso il corpo

Prendete tra le mani la vostra Life Planner, piccola o grande che sia. Forse non ci avete fatto ancora caso, ma avete a disposizione un diario agenda che vi permette di svuotare la mente nei momenti più caotici, quando i pensieri si aggrovigliano tra loro. Per dipanare quella matassa mentale di ansie e angosce prova a dedicarti a degli esercizi per rilassare la mente. Nelle pagine bianche della Life Planner inizia a scrivere quello che non ti dà pace o disegnalo in totale libertà. Non si tratta di un compito e nessuno ti giudicherà per quello. Prova anche a concentrarti sulla respirazione: inspira ed espira profondamente per 20-30 secondi: è liberatorio! Quando senti che l’adrenalina che ti scorre in corpo è troppa, alzati dalla sedia e fai quattro passi in corridoio o, se puoi, all’aria aperta. Non tenere tutto dentro, butta fuori lo stress!

L’efficacia della meditazione: aumenta la tua consapevolezza

Uno dei migliori modi per liberarsi dai pensieri negativi è cambiare prospettiva e riuscire a vedere le situazioni sotto un’altra luce. Per arrivare a quello è fondamentale svuotare la mente. Puoi provare con gli esercizi del paragrafo precedente o dedicandoti a un’altra attività che ti distrae e ti dà benessere psico-fisico. Ogni giorno ritagliati dieci minuti al mattino o alla sera per la meditazione. Se l’hai già praticata sai di che cosa si tratta. Se non l’hai mai fatta, non avere pregiudizi: si tratta solo di rimanere in silenzio e azzerare i rumori esterni per un tempo limitato, chiudere gli occhi, visualizzare colori, paesaggi o altre situazioni che ti fanno stare bene, riconnettendoti a te stesso e a quel che realmente senti e provi. In questo modo affioreranno più facilmente valori, obiettivi e priorità che ti stanno a cuore, da annotare sulla tua Life Planner. Sarà anche più semplice impostare un piano per mantenerti fedele a essi.

Share this post