Problemi di concentrazione: come vincerli in 3 semplici mosse

problemi-di-concentrazione

A volte è difficile ottenere dei risultati nello studio, nel lavoro o nello sport a causa di deficit di attenzione. Di problemi di concentrazione soffrono molti individui. E possono dipendere dalle cause più disparate.

Magari non riuscite a dormire bene, non state mangiando in modo adeguato, avete delle preoccupazioni e distrazioni continue. La mancanza di concentrazione può derivare da uno o più di questi fattori.

Paradossalmente questa situazione può essere provocata anche da un sovraccarico di stimoli e di stress. La difficoltà a concentrarsi non deve essere imputata sempre alla pigrizia, anzi, può dipendere pure dall’iperattività.

Vi piacerebbe sapere come diventare più produttivi nelle vostre attività e come aumentare la concentrazione? Leggete nei prossimi paragrafi i consigli della vostra agenda preferita Life Planner.

Mancanza di concentrazione: da che cosa può dipendere

Non è detto che chi non riesce a mantenere un livello di attenzione alto e costante sia una persona poco intelligente o scarsamente creativa. Anzi, spesso i problemi di concentrazione derivano dal fatto che chi ne soffre tende a pensare a molte cose contemporaneamente e a occuparsi di tanti ambiti allo stesso tempo. La mancanza di concentrazione può essere provocata anche dalla stanchezza dovuta a poche ore di sonno, un elemento che compromette la lucidità mentale, ma anche l’umore. Recuperate facendo delle dormite serene nel weekend, aggiungendo almeno un’ora al giorno al vostro riposo notturno durante la settimana.

Difficoltà a concentrarsi: sintomi principali

Come ci si può accorgere se si hanno delle difficoltà a mantenere l’attenzione in qualsiasi attività che la richieda? I problemi di concentrazione sono facilmente individuabili. Potreste esserne affetti se fate fatica a portare a termine dei compiti e del lavoro, se vi fanno notare che sembrate non ascoltare nulla di quello che gli altri vi dicono e se siete fin troppo vivaci e non riuscite a stare fermi per brevi e soprattutto lunghe parentesi di tempo durante il giorno. Di solito ha difficoltà a concentrarsi chi parla in continuazione e tende a interrompere l’interlocutore e commentare o rispondere a qualche domanda con irruenza e impulsività.  

Vi riconoscete in qualche tratto? Questo problema è più frequente di quanto si pensi, ma è risolvibile.

Come aumentare la concentrazione: tre dritte  

Potete mettere in atto alcune e semplici strategie per controllare un eventuale deficit di attenzione che potreste avere e i problemi di concentrazione che ne conseguono. Se siete persone predisposte a cali cognitivi e difficoltà analoghe cercate di eliminare il più possibile le distrazioni. Quando dovete occuparvi di un compito, silenziate il cellulare e togliete le notifiche dei social. Come aumentare la concentrazione in altri modi? Possono venirvi in aiuto metodi della produttività come la tecnica del pomodoro. Provate anche con le tecniche della mindfulness, che vi aiutano a “ripulire” la mente, sviluppare creatività e a rilassarvi.

Share this post