Aumentare la concentrazione: ecco perché esagerare con il caffè non serve a nulla

Aumentare-la-concentrazione

Sei da un’ora su un capitolo o stai perdendo tempo tra una mail e l’altra senza finire la relazione che hai iniziato. Devi recuperare attenzione e aumentare la concentrazione. Per questo ti concedi una pausa e decidi di prendere un caffè, sperando che ti dia una svegliata. 

Ma sai che ci sono varie strategie e diversi esercizi, semplici e pratici, che ti permettono di essere più performante, rispetto alle attività che svolgi, e migliorare l’attenzione? Il tutto anche senza ricorrere a litri di caffè o altre bevande energizzanti, ma solo tenendo la mente ben allenata. 

Bastano pochi e semplici passaggi e accorgimenti per rimanere ben focalizzati su quello che si sta facendo, senza disperdere energie e minuti preziosi. Impara alcune tecniche di concentrazione, applicale nel quotidiano, falle tue, personalizzale, sperimentane altre fino a trovare un tuo metodo. 

Ricorda che pianificazione e motivazione sono fondamentali per raggiungere qualsiasi scopo ti prefigga. La tua coaching agenda Life Planner ti viene in aiuto, mettendo a tua disposizione pagine bianche, spunti, frasi motivazionali, mappe e quant’altro. 

Come migliorare l’attenzione in tre mosse 

Stress, stanchezza, nervosismo, sedentarietà e altri fattori personali e ambientali non giocano a favore del livello di attenzione che puoi prestare a determinate attività. Può essere necessario ricorrere a delle modalità in grado di farti aumentare la concentrazione. Ricorda che è bene partire mettendo ordine intorno a sé, sulla scrivania e nell’ambiente circostante. Ma, sottolineano gli esperti, cerca sempre di esercitare un controllo selettivo e mirato. Per migliorare l’attenzione non devi avere troppi elementi da gestire contemporaneamente, altrimenti, paradossalmente, ti sfuggirà di vista tutto quanto. 

Tre tecniche di concentrazione da imparare 

Un primo passo consiste nel minimizzare le fonti di distrazione all’esterno. Spegni il cellulare, togli le notifiche di social network, chiudi le porte per attutire eventuali rumori: tutto è funzionale a consentirti di aumentare la concentrazione. Ma chiaramente non basta. Prova a guardarti dall’esterno e capisci in che momenti e in quali condizioni riesci a dare il massimo: programma le tue attività durante i tuoi “picchi” personali. Un’altra delle tecniche di concentrazione più diffuse e apprezzate consiste nel prendere carta e penna e fare delle to-do-list rigorose, quantificandole anche in termini di tempo richiesto per il completamento, evitando di procrastinare alcuni compiti

L’aiuto della coaching agenda per rimanere concentrati

Per evitare bruschi cali di attenzione, pianifica in anticipo le cose che dovrai fare. È un primo step essenziale per aumentare la concentrazione e predisporti al meglio. Cerca di allenarti quotidianamente, usando in modo costante e attivo la tua Life Planner, che non è solo una valida agenda organizer, ma è anche un’efficace coaching agenda che ti affianca nella tua crescita personale, oltre che professionale. Sii puntuale nel riportare appuntamenti e scadenze, ma ritagliati anche qualche minuto al giorno per analizzare i tuoi stati d’animo, i rapporti che hai e “alleggerirti” di conseguenza. Per essere persone concentrate e centrate, è bene eliminare certe “zavorre” psicologiche. Fallo con Life Planner. Clicca qui.

Share this post