Migliorare la propria autostima: come imparare a star bene con se stessi

Migliorare-la-propria-autostima

Viviamo in tempi difficili. Le difficoltà, sia nello studio o nel lavoro, che nella sfera privata, sembrano aumentare, anziché diminuire. Può capitare a tutti qualche momento no, ma è fondamentale imparare a migliorare la propria autostima. È alla base di tutti i futuri successi e delle soddisfazioni che verranno.

A volte si sente un’improvvisa tristezza. Oppure provi così tanta rabbia che fatichi a mantenerti lucido e fai errori di valutazione, a iniziare dalle tue capacità. Tracciare una mappa delle emozioni come quella di Life Planner è fondamentale per essere sempre consapevole di quello che ti succede a livello emozionale.

In realtà, come vedrai nei prossimi paragrafi, esistono dei piccoli trucchi e delle strategie di semplice attuazione per capire come migliorare l’autostima. Le vittorie partono dallo spogliatoio: alla cima ci si arriva percorrendo ogni singola tappa intermedia, in base ai propri tempi e alle proprie necessità.

Imparare a vedere il bicchiere mezzo pieno, ma soprattutto essere orgogliosi delle proprie piccole e grandi conquiste quotidiane è un mezzo sicuro per mantenere la sicurezza in se stessi. È un elemento che non può venire mai meno e deve essere sempre saldo e sicuro, soprattutto nei periodi più critici. Nel percorso di crescita interiore con la tua coaching agenda Life Planner impari anche questo!

La mappa delle emozioni: impara ad ascoltarti

Rabbia, paura, gioia, disgusto, tristezza. Quale/i tra queste emozioni sta prevalendo in questo momento dentro di te? Gli stati d’animo negativi influiscono anche sulla nostra sicurezza in sé. È per questo che è importante riconoscerli e provare a modificarli per migliorare la propria autostima. È fondamentale imparare ad ascoltarsi, captando i segnali della propria mente e del proprio corpo e interpretandoli nel modo corretto. La mappa emozionale che trovi nello schema mensile di Life Planner serve a capire meglio quello che vivi dentro di te, comprendendo che cosa li provoca, cosa li fa aumentare o diminuire, anche in relazione alle sfere d’influenza. Coraggio: c’è sempre una soluzione.

Come migliorare l’autostima in cinque mosse

Hai vissuto una battuta d’arresto o un piccolo fallimento e pensi di non farcela a rimetterti in piedi? Nulla di più sbagliato. Intanto migliorare la propria autostima dovrebbe essere un esercizio costante e quotidiano, anche per arrivare ad avere i giusti anticorpi quando capita di cadere. Cosa che provano tutti, anche chi ha più successo, come puoi leggere in alcuni libri motivazionali. Allora, come fare? Ebbene, cerca di mantenere sempre promesse e buoni propositi, magari formulandoli in modo che effettivamente siano fattibili e realistici. Poniti un piccolo obiettivo e raggiungilo: serve a innescare un circolo virtuoso e a spingerti a compiere altre azioni utili e soddisfacenti. E ancora, come migliorare l’autostima? Cambia qualche abitudine quotidiana, prova nuovi percorsi, esci dalla tua zona di comfort e dimostra a te stesso/a di potercela fare, anche con validi risultati. Fai sport anche tutti i giorni: ti aiuta a tenere in circolo le endorfine. Sorridi e sii grato/a per tutte le cose belle che hai già anche grazie al tuo impegno.

Recuperare sicurezza in se stessi

Ti senti giù di tono e di morale per qualche episodio spiacevole che è successo? Prendi un bel respiro e fai un semplice esercizio che consente alle persone di migliorare la propria autostima. Non ci credi? Provare per credere. A volte bastano davvero pochi minuti. Prova a non pensare per un po’ a quello che ti sgomenta, ma concentrati su qualcos’altro. Non hai ancora lavato i piatti nel lavello da ieri sera? Continui a rimandare la spesa al supermercato? Fai la spola tra letto e divano e non ti sei ancora deciso a metterti le scarpe e uscire per una passeggiata? Basta procrastinare. Fai ora una delle azioni che ancora non hai completato per pigrizia e svogliatezza. Dopo ti sentirai meglio. E questa sensazione aiuta la gente a recuperare un po’ di sicurezza in se stessi. Scrivi delle tue piccole grandi conquiste nelle pagine bianche di Life Planner, rileggi le tue riflessioni periodicamente, sii consapevole delle tue capacità e del fatto che “se vuoi, puoi”. Fissa nuovi obiettivi e procedi col sorriso verso la tua prossima meta.

Share this post