Migliorare l’attenzione: alcuni semplici esercizi che possono fare la differenza

Migliorare-l-attenzione

Stress, scarsa disposizione personale, sbalzi umorali, cattiva alimentazione, vita sedentaria possono incidere anche sulla nostra mente. Per capire come migliorare l’attenzione dovremmo partire dall’analisi di fattori come questi, che hanno ripercussione sul nostro stato intellettivo, non solo su quello fisico. 

Al di là delle predisposizioni genetiche di ognuno di noi e delle variabili ambientali, legate al contesto in cui si vive e lavora, che possono subentrare, ci sono delle tecniche di concentrazione che possono aiutare a tenere alta l’attenzione e a recuperarla in fretta quando ci accorgiamo di “perderci” e distrarci.

Esistono degli esercizi e delle pratiche che possono essere funzionali, in qualsiasi contesto, a farti aumentare la concentrazione se senti che ce n’è bisogno. Un deficit di attenzione può capitare a tutti, anche a causa della tensione a cui si è sottoposti in determinati momenti e periodi. 

Scopri come Life Planner può essere la tua alleata anche in sfide come questa. La tua agenda planner preferita non è solo un efficiente organizer, ma è anche un’utile coaching agenda che ti permette di raggiungere risultati importanti per la tua crescita nello studio, nel lavoro e nella vita. 

Tre tecniche di concentrazione da conoscere 

Spesso non bastano i buoni propositi. Innanzitutto, per poter focalizzarti su un capitolo da studiare per un esame o su una relazione che dovrai esporre in un gruppo di lavoro, devi metterti in condizioni di migliorare l’attenzione. Un primo suggerimento è mettere in atto nel contesto in cui ti muovi un’operazione di decluttering, facendo ordine e pulizia degli spazi, eliminando il superfluo. Una delle tecniche di concentrazione più efficaci è poi quella del battito cardiaco: prima di affrontare un’attività, distenditi, rilassa i tuoi muscoli e dopo un minuto focalizzati solo sul tuo cuore che batte e visualizzalo per alcuni minuti, a occhi chiusi. Un altro esercizio è quello dei piedi: concentrarti sulle dita dei tuoi arti inferiori in una stanza ti aiuta ad ancorarti al presente, senza divagazioni e senza distrazioni. 

Come aumentare la concentrazione in tre mosse

Riuscire a essere lucidi e performanti richiede un elevato livello di attenzione. Spegni o metti da parte dispositivi elettronici, silenzia le notifiche dei social network, evita il più possibile fonti di distrazione. Ma per migliorare l’attenzione sono essenziali anche una corretta alimentazione, ricca di frutta, verdura e povera di carboidrati e grassi, e un buon ritmo sonno-veglia. Vuoi sapere come altro fare per aumentare la concentrazione? Dedicati a qualche sessione di mindfulness e di meditazione. Sono delle pratiche utili anche ad allentare le tensioni e a fare il pieno di energie positive, per ripartire con slancio. 

L’agenda planner per migliorare l’attenzione 

Tenere attivo e ben ossigenato il cervello è un primo passo per migliorare l’attenzione. Prendi la tua Life Planner e, nello schema settimanale, ritagliati sempre un po’ di spazio non solo per le attività elencate prima, ma anche per una passeggiata all’aria aperta di almeno mezz’ora o sessioni di sport, da praticare anche tutti i giorni. Utilizza le mappe emozionali e le sfere di influenza che trovi nello schema mensile della tua agenda planner: potrebbero darti qualche suggerimento su ciò che è fonte di stress e di distrazione e non ti permette di mantenere la giusta concentrazione, in modo da intervenire su quegli aspetti critici. Leggi qualche frase motivazionale e recupera fiducia e grinta. E se non hai ancora l’agenda, prenotala qui

Share this post