Gestire lo stress lavorativo e trovare più tempo per sè: scopri come riuscirci con Life Planner

gestire-stress-lavorativo

Durante alcuni momenti importanti o difficili della vita professionale, l’ansia da prestazione si fa sentire. E gestire lo stress lavorativo può non essere né semplice né immediato. Cerca di capire quali sono le strategie da attuare anche a livello quotidiano per alleggerire il carico mentale ed emotivo. 

La pianificazione è un’arma importante. Riuscire a stabilire un ordine nella to-do-list giornaliera e comprendere le priorità risultano fondamentali per la gestione dello stress. Programma con cura, sera dopo sera, il giorno dopo, mettendo in conto anche qualche possibile imprevisto. 

Tuttavia, anche l’organizzazione più ferrea può non bastare quando la paura di non farcela o di non essere all’altezza prende il sopravvento. Capire come controllare lo stress è determinante per tenere a bada l’emotività, ma anche per non perdere la lucidità che deve essere sempre molto alta. 

Ottimizza tempi e spazi. Ma, nello stesso tempo, cura anche la tua crescita personale per essere una persona più serena e leggera. Porta sempre con te l’agenda Life Planner, ora disponibile anche nella nuova versione 16 mesi. Scopri come utilizzare tutti i punti di forza che ha e che ti offre. 

La gestione dello stress in tre mosse

È l’alba di un nuovo giorno. Anziché balzare fuori dal letto con tanti propositi e programmi da realizzare, senti un macigno addosso e preferiresti non mettere il naso fuori di casa. Incombe l’ansia della riunione in ufficio, così come quella delle prossime scadenze. Se però avrai fatto una opportuna pianificazione del giorno, gestire lo stress lavorativo sarà più facile. Dare il massimo va bene, ma non dimenticare mai che i tuoi spazi e i tuoi tempi vanno rispettati, in primis proprio da te: non rinunciare a una breve passeggiata in pausa pranzo o a un giro per prendere aria con la scusa di un caffè. Per un’efficace gestione dello stress, non dimenticare che è importante imparare a delegare se sei un responsabile o, comunque, chiedere una mano a colleghi fidati. 

Come controllare lo stress fuori dall’ufficio 

Può accadere che, in determinati periodi dell’anno e in concomitanza con fasi cruciali della vita aziendale, gestire lo stress lavorativo anche al di fuori dell’ufficio diventi un’impresa ardua. Per questo è essenziale non rinunciare a trovare del tempo per sé stessi, praticando uno sport, anche tutti i giorni, o dedicandosi a un hobby almeno una volta alla settimana. Monitora i tuoi stati d’animo con le mappe delle emozioni. Rabbia e tristezza prevalgono? Vuoi sapere come controllare lo stress se sei sul punto di esplodere? Prova anche con sessioni di yoga, meditazione e mindfulness. Tieni un diario nelle pagine bianche di Life Planner

L’agenda Life Planner e la gestione dello stress da lavoro 

Essere organizzati in modo efficiente e opportuno ti aiuta a ottenere i risultati a cui punti e, nello stesso tempo, a gestire lo stress lavorativo riducendo ansie e fatiche. All’inizio di ogni settimana, nella doppia pagina settimanale del tuo organizer di fiducia, a sinistra, è riportato il “Focus della settimana” con due ambiti, personale e lavorativo. È uno dei tanti modi in cui la tua agenda Life Planner ti permette di rendere il massimo in ufficio, senza però trascurare la tua vita al di fuori e il tuo benessere emotivo. Nei momenti più pesanti leggi qualche frase motivazionale che trovi tra le pagine: ti aiuterà a recuperare la giusta carica!

Share this post